giovedì 24 dicembre 2009

E' imminente una grave violazione della legge sul benessere animale ad opera dell'amministrazione comunale!

PUBBLICHIAMO LA LETTERA CHE CI HA INVIATO IL GRUPPO DELL'ASSOCIAZIONE CANILE RIFUGIO PAQUITO DI FONTANETO D'AGOGNA SULLA PROBABILE IMMINENTE VIOLAZIONE DELLA LEGGE SUL BENESSERE ANIMALE AD OPERA DI VARIE AMMINISTRAZIONI.

"Buongiorno,

Vi scriviamo per sottoporvi il caso del probabile trasferimento di cani custoditi presso il canile rifugio Paquito di Fontaneto d'Agogna (che noi rappresentiamo per delega del Presidente - www.canilerifugiopaquito.com) verso altre strutture che in questo periodo fanno "i saldi". Il trasferimento è in procinto di essere attuato da parte di una serie di comuni tra cui, in qualità di capofila, quello di Borgo Ticino.

Il trasferimento in questione riguarda potenzialmente circa 60 animali, alcuni con problemi comportamentali, altri con problemi fisici: tutti accuditi in modo trasparente dal personale del canile e dai volontari che, opportunamente formati da tecnici specializzati, ivi operano.

Portiamo alla Vostra attenzione questo problema poiché la decisione di trasferire gli animali verso altre strutture potrebbe essere imminente e motivata soltanto da aspetti puramente economici che, quantificati, si traducono in un risparmio per le amministrazioni comunali di poche decine di euro all'anno a cane. Sì, avete capito bene, poche decine di euro all'anno sono il risparmio che verrebbe dalla piena violazione della Legge sul benessere degli animali. Che sia una violazione ne siamo consapevoli ma non siamo solo noi a dirlo: è il Senato della Repubblica.

Qui (http://www.animalieanimali.it/ln_articolo.asp?serie=203&novita=45661) trovate riassunto il parere del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali incluso in un intervento della senatrice Poretti che richiama le amministrazioni a farsi carico delle proprie responsabilità quando si stia parlando di trasferimenti di esseri viventi da un canile all'altro per motivi puramente amministrativi.

Vogliamo quindi informarvi che l'amministrazione del comune di Borgo Ticino in primis sta procedendo esattamente nella stessa direzione descritta nell'interpellanza cercando di trarre un misero risparmio a un prezzo che noi reputiamo troppo elevato.

Gli animali di cui stiamo parlando

-hanno in alcuni casi problemi fisici e comportamentali anche gravi.

-altri hanno impiegato settimane prima di trovare il coraggio di uscire dal loro box e iniziare qualche timido approccio con i volontari. e adesso hanno BISOGNO di quella interazione che i volontari stessi, con settimane di lavoro sono riusciti a creare.

-alcuni sono anziani e hanno trovato i loro riferimenti e le loro routine e desso hanno BISOGNO di quei riferimenti.

-alcuni sono inseriti in progetti di training per favorirne l'affido e farli tornare presto in una famiglia e hanno BISOGNO di questo lavoro continuo.

-TUTTI hanno nel luogo e nelle persone con cui positivamente interagiscono quotidianamente, dei riferimenti importanti che non possono perdere pena un crollo della loro stabilità psicofisica.

Da parte nostra abbiamo fatto il possibile per non arrivare a questo punto tenendo presente anche i contenuti della nuova Legge regionale 27:

-abbiamo ridotto al minimo sostenibile il costo delle diarie

-abbiamo offerto, avendo le competenze necessarie per farlo, nuovi servizi per i comuni che avvantaggerebbero i cittadini (consulenza comportamentale, serate di comunicazione, progetti nelle scuole e tanto altro ancora)

-abbiamo eliminato le quote fisse

-decine di volontari si spaccano la schiena tutti i giorni per promuovere gli affidi e preparare i cani (per ridurre i costi nell'unico modo davvero possibile: facendo uscire i cani dal canile per tornare in una famiglia)

-abbiamo incontrato CENTINAIA di persone per sensibilizzare al rapporto con gli animali e ridurre il problema degli abbandoni alla radice

-abbiamo formato 40 volontari per portare avanti tutte queste iniziative

-ci siamo messi a disposizione per fare ancora di più

Adesso non sappiamo davvero più cosa fare per evitare questo maltrattamento agli animali.

Ci rivolgiamo a Voi perché ci aiutiate a salvaguardare il benessere psicofisico degli animali al fine di evitarne il trasferimento. Purtroppo le condizioni economiche richieste non sono da noi sostenibili ma Vi certifichiamo che lo scostamento tariffario è dell'ordine dell'11%. Inoltre vi invitiamo a venire a toccare con mano la qualità della vita dei cani ospitati presso la nostra struttura nonché il lavoro e la preparazione del volontariato che opera nella struttura stessa con la finalità unica di creare le condizioni per affidi consapevoli e un clima sempre più rivolto all'idea di "parco canile" che la stessa ASL identifica come punto di arrivo per i canili moderni e che noi stiamo lavorando per realizzare.

Vi chiediamo di dare voce a chi non ne ha perché il trasferimento di quegli animali non solo è antietico ma soprattutto, volendo ragionare con le logiche di bilancio, del tutto ingiustificato. Borgo Ticino ha 9 cani nella nostra struttura, il risparmio che avrebbe trasferendoli è di circa 90 euro a cane all'anno per un totale di 900 euro: non bastano nemmeno per far fare un giro del paese allo spazzaneve.

Colgo l'occasione per porgere i migliori saluti e rimaniamo a Vostra disposizione per ogni chiarimento in merito.

Fausto Vighi

Elisa Lucca

Simona Visconti

Giuseppe Luscia

con delega del Presidente dell'associazione Canile Rifugio Paquito, dott. Alberto Bianchi Crema"

venerdì 18 dicembre 2009

E' USCITO IL NUOVO NUMERO DE "IL BORGO"

EVITIAMO DI COMMENTARE I CONTENUTI DE "IL BORGO", l'ennesimo foglio pubblicitario del partito democratico di Borgo Ticino: stessi contenuti, stessi pensieri, stesse lodi, stessi rimproveri, insomma nulla di nuovo.

MA NOI ABBIAMO LA CHICCA PER DESCRIVERE E RENDERE PUBBLICA LA DOPPIA FACCIA DELLA POLITICA BORGOTICINESE.

CI RIFERIAMO ALLA PIU' AMATA RUBRICA "CI PIACE" E "NON CI PIACE" di questo nuovo numero di dicembre.

Il "NON CI PIACE" che ora citeremo, dimostra come la politica, non solo locale,  sia veramente priva di qualsiasi morale, dove l'interesse privato riesce sempre a soffocare l'interesse comune e pubblico e come le notizie vengano sempre e continuamente modificate a proprio piacimento.

Con queste parole ci vogliamo difendere anche da coloro che nei commenti più recenti ci hanno accusato di dire le "mezze verità" per i nostri interessi.

Non siamo riusciti a capire il motivo di queste accuse, visto che noi non facciamo altro che documentare quello che scriviamo: non ci inventiamo nulla. Spetta poi alla gente accettare ciò che documentiamo rispetto alle voci che chi governa mette in giro per "assopire" gli animi.

ED ECCO LA CHICCA (6° capoverso della rubrica):

"NON CI PIACE CHE IL SOTTOSEGRETARIO CONSENTINO, NONOSTANTE SIA STATO INDAGATO PER MAFIA, CONTINUI AD OCCUPARE IL SUO POSTO A CAPO DEL CIPE"

MA NON VI VERGOGNATE..........................

AVRESTE DOVUTO SCRIVERE:

"
NON CI PIACE CHE IL SINDACO ORLANDO, NONOSTANTE SIA INDAGATO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE INSIEME AL TECNICO COMUNALE, AL CAPO DEI VIGILI, AD UN CONSIGLIERE COMUNALE ED UN'IMPRENDITRICE, CONTINUI A RICOPRIRE LA SUA CARICA DI SINDACO"

CHE FACCIA TOSTA..........E POI CI VOLETE INFINOCCHIARE CON LA LETTERA DEL CALENDARIO............................................

lunedì 14 dicembre 2009

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE



In via Vittorio Emanuele II sono state posizionate le luci di Natale.

Grazie

sabato 12 dicembre 2009

ALBERO DI NATALE

MARTEDì 15 DICEMBRE ALLE ORE 9.00, UN GRUPPO DI VOLONTARI SI DEDICHERA' AD ADDOBBARE L'ALBERO DI NATALE IN PIAZZA MARTIRI.



venerdì 11 dicembre 2009

TRADIZIONI SEPPELLITE (1) - ENALCACCIA

IN RISPOSTA ALL'UTENTE CHE HA PROPOSTO AD UN ALTRO COMMENTATORE DI ANDARE A FARE UN GIRO ALL'ENALCACCIA DI BORGO TICINO PER VEDERE DOVE E A CHI SONO FINITI I 300EURO DI CONTRIBUTO DATO DALLA GIUNTA ORLANDO, PUBBLICHIAMO STRALCIO DELLA'RTICOLO COMPARSO SU "NOVARAOGGI" IL 15/05/2009 CHE DICE:



enalcaccia

NON E' CHE ORA IL SINDACO SI VOGLIA FAR PASSARE PER ANIMALISTA?

E' MAI POSSIBILE CHE NESSUN FONDO SIA DEVOLUTO SE NON VI E' LA COMPARTECIPAZIONE O DI UN SUO FAMILIARE O DI UN CONSIGLIERE COMUNALE?

VEDI IN QUESTO CASO ANTONIO LAMORTE........(segretario o presidente della sezione locale della ENALCACCIA di Borgo Ticino)



INTANTO IL NOSTRO PAESE E L'INTERA COMUNITA' NON RIESCE AD AVERE UNA LUMINARIA PER LE FESTE DI NATALE.



IERI, PERO', E' ARRIVATO L'ALBERO TANTO ATTESO E TANTO AMATO!!!

VI INVITIAMO A FARE UN BREVE, MA INTENSO PELLEGRINAGGIO PER ADORARE E ODORARE IL NOSTRO ALBERO DI NATALE: OGGI ANCORA SENZA PALLE ILLUMINATE.

SPERIAMO CHE SI ACCENDANO PRIMA DI NATALE.

lunedì 7 dicembre 2009

TRADIZIONI SEPPELLITE

Questa giornata uggiosa, grigia e malinconica ha reso Borgo Ticino ancor più spento e vuoto.

Ma dove sono finite le tradizioni, i ricordi, i festeggiamenti per l'arrivo del Natale? Si è vero, domani ci sarà il mercatino di Natale, ma tutto finsice lì. No, fortunatamente qualcuno sta organizzando il presepe vivente e i festeggiamenti per i bambini per la vigilia di Natale.

Ma noi vorremmo di più.....................

Noi vorremmo gli addobbi e le luci per il paese, vorremmo vedere per le strade la festa, sentire nell'aria il profumo della festa e, invece, niente.

Possiamo solo ringraziare qualche negoziante, quei pochi rimasti, che pensano da soli ad addobbare le loro vetrine e qualche piccolo angolo delle vie comunali.

Forse è ancora presto, vedremo che cosa farà questa amministrazione grigia.

Basta uscire dal nostro comune per vedere i paesi limitrofi addobbati, luminosi e luccicanti... è un piacere per gli occhi e un pò per tutti, ma qui niente, qui pensiamo solo a costruire, a demolire per costruire e non certo per costruire qualcosa di bello o di utile. Ormai dalle elezioni del 2006, questa amministrazione è rimasta nel suo "brodo", in quanto dopo aver dato solo spazio all'edilizia, non ci ha dato nient'altro. E' possibile che nessun borgoticinesi si sia accorto di questo? E' possibile che nessuno si renda conto che sono ormai anni che questa amministrazione non sta facendo nulla per il paese?

Non abbiamo neanche più una festa patronale, lo stesso nostro parroco sembra essersene dimenticato; oramai la festa dell'unità, prima, e la festa della vergine della quercia hanno sostituito la nostra festa patronale.

Così facendo ci hanno tolto tutto, ma qualcuno, ogni tanto nei suoi pensieri, è capace di pensare a Borgo Ticino, o qui i calabresi pensano ai calabresi, i piemontesi ai piemontesi, i rossi ai rossi, i neri ai neri e chi comanda pensa solo a se stesso?

Tutti sono bravi a chiedere ai cittadini di fare qualcosa, ma chi ha i soldi per decidere, per investire, per regalare le luci per il paese, non siamo noi. C'è qualcuno che è stato eletto per questo.......

Potremmo proporre un referendum e chiedere: "volete abolire l'uso dell'auto comunale al sindaco in modo tale che la benzina/gasolio risparmiata/risparmiato possa essere usato per abbellire in nostro paese o almeno quello che ne rimane?"

Il nostro voto sarebbe sicuramente "Sì" anche perchè siamo stufi di vedere il nostro sindaco in giro con l'auto comunale anche per andare a bere il caffè sula statale. Siamo già costretti a mantenere 5 assessori e un sindaco; che adesso dobbiamo pagargli anche la benzina/gasolio per andare a bere il caffè ci sembra un pò troppo!!!

Già per 5 anni abbiamo mantenuto la Caritas di Novara con elargizioni varie e ora questo: CI SEMBRA TROPPO!!!

Caro Sindaco, pensi alla sua salute, non beva più caffè e compri le nuovi luci per Natale per rendere "umano" questo paese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

sabato 21 novembre 2009

RICORDO A CHI NON C'E' PIU'

La redazione di Borgoticinovero porge le proprie condoglianze alla famiglia Celesia per la scomparsa dello stimato padre



MARIO DOTT. CELESIA

mercoledì 18 novembre 2009

LA MAFIA A BORGO TICINO?

Abbiamo ricevuto un messaggio da un anonimo che si firma "IL SICILIANO" e come da lui suggerito, apriamo questo nuovo post aperto a tutti.



"LA MAFIA A BORGO TICINO?"

 

martedì 10 novembre 2009

mercoledì 4 novembre 2009

BELLISSIMA STRUTTURA IN VIA MODURRE'

BUONGIORNO A TUTTI E, SOPRATTUTTO AGLI ABITANTI DI VIA MODURRE'.

QUALCUNO HA NOTATO QUELL'ENORME SCATOLONE IN CEMENTO ARMATO CHE STANNO COSTRUENDO IN VIA MODURRE'?



GLI ABITANTI DELLA VIA NON HANNO NULLA DA DIRE!!!

RICORDO A CHI NON C'E' PIU'

In questi giorni è mancato:



GATTONI FIORENTINO


ZOIA ROSA ANGELA in MANCINI

mercoledì 26 agosto 2009

venerdì 21 agosto 2009

13 AGOSTO 1944 - LA STRAGE DI PIAZZA MARTIRI

Pubblichiamo i ricordi che un Borgoticinese, emigrato, ci ha inviato qualche giorno fa e più precisamente il 13 agosto in ricordo della strage di piazza martiri.


"Da un Borgo Ticinese residente  in Uk da 47 anni, Un caro ricordo preghiere  per tutti i nostri cari Martiri del tragico  13 agosto del 1944. Avevo solo 4 anni, ma ogni anno alla ricorrenza del 13 agosto i tragichi  ricordi del triste giorno ,mi tornano sempre. fra i nostri cari Martiri vi era pure mio cugino Lucchetta Alberto18enne,che stava giocando alle bocce al dopolavoro.Ancora vividi mi sono i ricordi, di mio povero papa che dovette caricare tutt o il suo laboratorio disarto,u un carro e trasferirlo a CastellettoTicino presso mia Nonna. A tutti i BorgoTicinesi,nuovi e vecchi amici che acora mi ricordano un caro augurio e cari saluti.

Gian paolo Fanchini"

mercoledì 12 agosto 2009

RICORDO A CHI NON C'E' PIU'

In questi giorni sono mancati:

PLATINI ANNA


CUSATIS GIUSEPPE


PALERMO ROSA

EX-CARCERI

A CHI PUO' RISPONDERE, PONIAMO QUESTA DOMANDA:


CHE FINE HA FATTO O , MEGLIO, A CHE PUNTO E'  LA RISTRUTTURAZIONE DELL'EX-CARCERI IN PIAZZA MARTIRI?


Dopo aver letto su IL Borgo e sulla stampa locale vari articoli in merito, ci chiediamo come mai dopo anni e anni di promesse, prima del Chinello su "Il borgo" (2002-2005), e poi dal nostro sindaco, ad oggi l'ex-carceri sia un semplice cantiere abbandonato a se stesso.


Che fine hanno fatto i parcheggi, la pinacoteca, la sala consigliare, ecc.......?

CONSIGLIO COMUNALE 28 LUGLIO 2009

Consiglio comunale del 28 luglio 2009.



  1. Approvazione verbali sedute precedenti;

  2. Approvazione schema di convenzione e PEC n.51 area 02RE08 in via Valle;

  3. Approvazione schema di convenzione e PEC n.52 area 07RE14 in via Principale;

  4. Integrazione regolamento comunale di polizia urbana;

  5. Approvazione e modifiche al regolamento area mercatale;

  6. Ratifica deliberazione G.C. n.65 in data 25.06.2009 ad oggetto:"Riqualificazione pubblica illuminazione e risparmio energia solare attraverso il sistema Archilede enel sole;

  7. Ratifica deliberazione G.C. n.68 in data 25.06.2009 ad oggetto:"Ricorso a somministrazione di lavoro dal 01.07.09 al 30.09.09- approvazione progetto";

  8. Variazione di bilancio;


Comunicazione del sindaco

domenica 26 luglio 2009

LA CRISI COLPISCE ANCHE A BORGO TICINO

LA CRISI COLPISCE ANCHE A BORGO TICINO, SOPRATTUTTO L'EDILIZIA RISENTE DI QUESTO PERIODO NERO DELL'ECONOMIA NAZIONALE, MA ANCHE MONDIALE.rocca1

mercoledì 22 luglio 2009

GRAVE INCIDENTE IN VILLA A BORGO TICINO

piscinaannegamentoPUBBLICHIAMO L'ARTICOLO COMPARSO SU LA STAMPA A FIRMA DI FRANCO FILIPETTO RIGUARDANTE L'ANNEGAMENTO DI UN SENEGALESE NELLA CASA DEL DOTT. CELESIA ROBERTO.

lunedì 20 luglio 2009

RICORDO A CHI NON C'E' PIU'

Negli ultimi giorni, alcuni nostri concittadini ci hanno lasciato e noi li vogliamo ricordare così:



ROSA PIRALI  ved. VAROTTO


BRUNO BRAGHINI


MAURO ROSSI

lunedì 13 luglio 2009

VOLUMETRIA RESIDUA

PUBBLICHIAMO LA LETTERA DELLA MINORANZA CONSIGLIARE, PRESENTE SUL LORO SITO WWW.BORGOTICINO.INFO IN MERITO ALLA VOLUMETRIA RESIDUA DEL P.R.G.C.


Al Sindaco di Borgo Ticino, Al Segretario Comunale di Borgo Ticino ,Al Responsabile dell’area tecnica 


OGGETTO: Richiesta di bando di concorso per assegnazione di volumetria residua.


PREMESSO

-          Che in sede di approvazione del P.R.G. la Regione Piemonte ha stralciato il concetto di perequazione relativamente alle aree 02SVP02 e 02RCP01, assegnando al lotto 02RCP01 una volumetria pari a 1.734 mc. (corrispondente ad un indice di 0,8 mc./mq.);

-          Che per effetto di tale provvedimento il Comune di Borgo Ticino si troverebbe a dover ridistribuire sul territorio comunale una volumetria residua di 3.985 mc.;

-          Che qualche “imprenditore” sta cercando di acquisire terreni agricoli a prezzi non propriamente tali (soprattutto in zona via Mezzana);

-          Che, con ogni probabilità, il Comune dovrà intervenire attraverso una variante di Piano ai sensi dell’art. 17 della L.R. 56/77 e s.m.i.;

TUTTO CIO’ PREMESSO

la minoranza consiliare del gruppo “BORGO TICINO DOMANI”, al fine di garantire la massima trasparenza e di tutelare i diritti dei cittadini

CHIEDE

a)     Che venga data la massima pubblicità al futuro art. 17 in modo che tutti i cittadini, che ne abbiano la necessità, possano effettuare le dovute richieste per ottenere parte della volumetria residua;

b)     Che venga istituito un bando di concorso per l’assegnazione di tale volumetria che non tenga conto dell’ordine cronologico della presentazione delle richieste (come avvenuto in qualche occasione precedente) ma che stabilisca criteri equi e di massima correttezza soprattutto nei confronti di coloro che non hanno mai usufruito di benefici o che si trovano in condizioni di difficoltà economica.

Distinti saluti.

Borgo Ticino, 09/07/2009  


LA MINORANZA DEL GRUPPO BORGO TICINO DOMANI

IL CAPOGRUPPO

lunedì 6 luglio 2009

NUOVO CENTRO SPORTIVO

PUBBLICHIAMO L'ARTICOLO COMPARSO SU LA TRIBUNANOVARESE OGGI 6 LUGLIO 2009.


tribuna0607


PUBBLICHIAMO LA'RTICOLO COMPARSO SU LA PREALPINA DI SABATO 4 LUGLIO 2009.


areasportiva


Abbiamo cercato sul web informazioni in merito all'incompatibilità dei consiglieri comunali, ecc.... ed ecco che abbiamo scoperto di non essere i soli a mostrare le perplessità in merito alla questione. http://www.valdelsa.net/det-cy27-it-EUR-30690-.htm


Ma gli assessori BUSCHINI, GIOVANELLA, BELLINI, FANCHINI E FOLINO che cosa dicono?

martedì 30 giugno 2009

INAUGURAZIONE DELLA CHIESA MARIA SS DELLA QUERCIA DI LAZZARETTO

www.santuarioconflenti.it


su questo sito potete trovare tutta la storia della Madonna della Quercia


TRA SABATO 4 E DOMENICA 5 LUGLIO SI TERRA' L'INAUGURAZIONE DELLA CHIESA MARIA SS DELLA QUERCIA A LAZZARETTO. ECCO IL PROGRAMMA:


terza

seconda



 


 prima




In occasione della fine dei lavori per la costruzione della nuova chiesa dedicata a Maria SS della Quercia nel rione Lazzaretto Solenne celebrazione di BenedizionePROGRAMMA

SABATO 4 LUGLIO 2009

Ore 20.00 Cena in amicizia tra le Comunità di Martirano Lombardo - Conflenti e Borgo Ticino

Ore 21.30 Festa con l’orchestra “Damiano Cavallaro”

DOMENICA 5 LUGLIO 2009

Ore 10.00 Processione con la statua di Maria SS. Della Quercia dalla chiesa parrocchiale alla nuova chiesa di via Lazzaretto presiede il parroco di Conflenti don Adamo Castagnaro

Ore 11.00 S.Messa e Cerimonia di Benedizione presieduta da Mons.Renato Corti Vescovo di Novara E’ prevista la presenza del presidente emerito della Repubblica Italiana Senatore Oscar Luigi Scalfaro

Ore 12.00 Discorsi ufficiali e descrizione delle opere. Rel. Arch. Dott. Enzo Rossi da Civita

Ore 13.00 Pranzo con menù calabrese sotto il tendone della festa (obbligatoria la prenotazione presso la cassa della festa da sabato ore 16.00 a esaurimento posti o non oltre domenica ore 11.00)

Ore 16.00 Festa popolare con il gruppo “I NICASTRISI”gruppo folk di Lamezia Terme

Ore 21.00 Spettacolo del Gruppo Folk di Lamezia Terme “I CALABRUZZI”

Ore 22.30 GRAN FINALE CON SPETTACOLO DI FUOCHI ARTIFICIALI

martedì 16 giugno 2009

LETTERA APERTA DEL CONSIGLIERE BOJERI MARIO

Pubblichiamo la lettera aperta di Bojeri Mario che è stata pubblicata sul sito internet della minoranza consiliare www.borgoticino.info


LETTERA APERTA DI BOJERI MARIO

Consigliere comunale

Con questa lettera, mi permetto di rispondere al nostro caro primo cittadino (Orlando Giovanni) e più precisamente alle sue dichiarazioni rilasciate alla stampa locale, sul sito del comune di Borgo Ticino e, infine, su IL BORGO. Mi riferisco, soprattutto, alla sua ultima lettera aperta comparsa proprio su IL BORGO.

Dopo il “blitz mattutino” dei Carabinieri e della Forestale a casa del primo cittadino e di altre quattro persone, nonché dopo la lettura sulla stampa delle ipotesi di reato (associazione a delinquere, voto di scambio, reati vari, ecc…) che hanno determinato l’emissione degli avvisi di garanzia ai cinque indagati, avevo letto con poco stupore le prime esternazioni del primo cittadino e le “motivazioni” addotte a spiegazione dell’accaduto.

Dopo aver ricevuto copia de IL BORGO n.2/2009, però, il mio originario “stupore” si è trasformato in ben altro: quello che, all’inizio potevo accettare come sfogo politico, ora non lo ammetto più, così come nel 2006 non ho ammesso e ho fermamente condannato le parole che, nella prima seduta del consiglio comunale, il Sindaco usò contro di me, la mia famiglia e la minoranza solo per poter continuare a passare come la vittima perseguitata dalla minoranza di allora, di cui io non facevo neppure parte. A quelle dichiarazioni risposi già nella sede opportuna, il consiglio comunale, ma visto quello che il nostro caro primo cittadino continua ad esternare, mi trovo costretto a replicare.

In primo luogo, se Lei ha ricevuto “innumerevoli esposti anonimi negli ultimi otto anni”, forse Lei avrebbe già potuto avere qualche dubbio sulla trasparenza della sua attività amministrativa e politica. Se, poi, tali esposti anonimi sono finiti nel nulla, meglio per Lei: ma quali sono questi esposti? Lei continua a citare questi “centinaia e centinaia di esposti”, ma ad oggi Lei non è stato in grado di documentarne uno solo. Noi vorremmo leggerli tutti.

In secondo luogo, la minoranza consigliare (anche quando è costituita da una sola persona) ha il dovere politico e amministrativo, per la carica che ricopre, di segnalare qualsiasi fatto che possa mettere in dubbio la trasparenza e la correttezza dell’attività amministrativa. Di conseguenza, gli esposti vanno fatti agli enti di competenza, tra cui Procura, per i reati penali, Regione Piemonte, Corte dei Conti, Prefetto, ecc…. per altre forme di reato. Pertanto, è un dovere fare codeste segnalazioni: nella provincia di Novara, nella Regione Piemonte e nell’Italia intera le minoranze consigliari fanno esposti e li inviano a chi di dovere. A Borgo Ticino, invece, bisogna stare zitti, non vedere e non sentire per fare piacere a Lei? Se voleva tre scimmiette in consiglio comunale doveva ordinarle a qualche zoo.

In terzo luogo, Lei ha reso il consiglio comunale il luogo dove Lei decide, ordina e fa approvare tutto quello che le viene in mente senza tener minimamente conto delle dichiarazioni e delle osservazioni della minoranza (tutte scritte, documentate e firmate), in quanto dall’altra parte è circondato dai suoi adepti che mai metterebbero in dubbio la sua preparazione. Lei ha volutamente spostato l’orario di convocazione del consiglio comunale alle ore 18.30 per non farvi partecipare la minoranza in modo da poter finire entro le 19.00 e “andare tutti a mangiare la pizza” nel plauso generale.

In quarto luogo, trovo assolutamente calunniosa la frase “come fa l’attuale minoranza con esposti anonimi, che rivelano la sua pochezza culturale e la miseria umana di chi usa questi mezzi”.

Ma Lei chi crede di essere? Il fatto di essere stato eletto Sindaco di Borgo Ticino non dà il diritto a calunniare la gente, a fare accuse infondate, a dire tutto quello che le passa per la mente o fare tutto quello che si vuole. Forse dovrebbe ricordarsi il giuramento che ha fatto sulla costituzione italiana quando è stato insediato come sindaco. Lei è al servizio dei cittadini, non sono i cittadini al suo servizio. In merito alla “pochezza culturale della minoranza”, di cui ancora non capisco il senso, sono, però, contento di essere giudicato proprio da Lei, dall’alto della sua preparazione culturale. In merito, poi, alla “miseria umana”, mi spiace contraddirla e lo farò con tutto il rammarico che ho da quando è mancato mio padre, il dottor BOJERI CARLO. Nel novembre 2005 al suo funerale non ho visto un gonfalone del comune di Borgo Ticino, un rappresentante ufficiale dell’amministrazione comunale che abbia portato gli onori alla figura di mio padre. Forse, qualcuno dell’amministrazione avrebbe dovuto ricordarsi che il dottor BOJERI CARLO è stato capogruppo di minoranza in consiglio comunale e pertanto amministratore di Borgo Ticino. Le amministrazioni dei paesi limitrofi hanno avuto più rispetto per mio padre di quello che egli ha avuto da Borgo Ticino dove ha lavorato come medico per oltre 40 anni. Allo stesso modo, mi spiace non aver visto nessun messaggio di cordoglio da parte dell’amministrazione per il dott. La Manna Santo, che è stato anche segretario comunale di Borgo Ticino. Forse, per la “grande umanità” di questa amministrazione sono sufficienti due righe su un telegramma.

In quinto luogo, tutte le sue dichiarazioni lasciano il tempo che trovano: se in otto anni di amministrazione Lei ha fatto degli errori, allora è giusto che Lei paghi; se la minoranza, costituita fino al 2006 da un uomo solo, è riuscita a sottoporla ad una pressione continua, beh allora complimenti a questa potente persona (uno contro 12, meglio di Davide e Golia).

Infine, si ricordi che gli esposti della minoranza sono tutti firmati e Lei sa benissimo quelli che io ho firmato. Non credo proprio che qualcuno possa andare dai Carabinieri, in forma “anonima”, meglio se mascherato: abbia un po’ più di rispetto per l’intelligenza umana.

In merito, poi, alle minacce e alle calunnie, voglio stendere un velo pietoso su queste dichiarazioni: senti un po’ chi getta il sasso e poi nasconde la mano. Negli ultimi anni, tra le persone che hanno ricevuto minacce, calunnie e quant’altro, Lei non c’è. Le vorrei ricordare che l’anno scorso Lei e la sua ciurma avete fatto di tutto per eliminare mia moglie dalla commissione edilizia adducendo un conflitto di interessi (i conflitti di interessi, però, esistono solo per la minoranza, la maggioranza è esente da tutto) basato esclusivamente su calunnie e falsità: il segretario comunale non ha avuto il coraggio neppure di trascrivere tutte le falsità dichiarate nella seduta segreta del consiglio comunale del 12 febbraio 2008, forse per non far incorrere qualcuno in una querela. Ma non si preoccupi ce le ricordiamo tutti e le abbiamo trascritte noi!!!

La invito, pertanto, a smetterla di piangersi addosso e cercare l’appoggio della gente “per il suo caro e buon sindaco” attraverso queste basse e subdole esternazioni. La giustizia farà il suo corso: se avrà sbagliato, pagherà come è giusto che sia; se, invece, non ci sarà nulla, meglio per Lei, ma questo non vorrà dire che Lei sia stato un buon sindaco!!!

Il consigliere comunale

Bojeri dott. Mario

lunedì 15 giugno 2009

GLI INNUMEREVOLI ESPOSTI...CENTINAIA E CENTINAIA

Dopo aver letto con attenzione sia il comunicato stampa del sindaco sia tutti gli articoli sulla stampa locale in merito al blitz dei carabinieri, ci siamo posti una domanda che vorremmo rivolgere al diretto interessato e ai suoi seguaci/sostenitori.


TUTTI GLI INNUMEREVOLI ESPOSTI, CENTINAIA E CENTINAIA, FATTI DALLA MINORANZA  SI SONO CONCLUSI CON IL "NON LUOGO A PROCEDERE" E QUINDI SONO STATI ARCHIVIATI......................ECC.


CARO SINDACO, SE QUESTE CENTINAIA DI ESPOSTI SONO STATI ARCHIVIATI, PERCHE' NON COMPAIONO LE DELIBERE CON LE QUALI VENGONO LIQUIDATE LE SPESE LEGALI SOSTENUTE DAL COMUNE DI BORGO TICINO PER DIFENDERLA?


LA DOMANDA CI E' NATA SPONTANEA DOPO AVER VISTO CHE UNA SOLA DELIBERA, LA N.38 DEL 2007 HA PER OGGETTO "LIQUIDAZIONE DIFENSORE DI FIDUCIA AVV. SICHER DI ARONA – PROCEDIMENTO PENALE N. 3055/2003".  E tutte le altre dove sono finite?

giovedì 11 giugno 2009

LETTERA APERTA DEL SINDACO- TRATTO DA IL BORGO N.2/2009

PUBBLICHIAMO LA LETTERA APERTA DEL SINDACO ORLANDO COMPARSA SU IL BORGO N.2 DEL 2009

LETTERA APERTA 1


LETTERA APERTA 2Si tratta dello stesso comunicato stampa pubblicato sul sito internet del comune di Borgo Ticino, rivisto per la pubblicazione su Il BORGO.

mercoledì 10 giugno 2009

ELEZIONI PROVINCIALI 2009





SCRUTINIO ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DEL 6 E 7 GIUGNO 2009



VOTANTI:  Maschi 1100  Femmine 1074    Totale 2174  (H)



PRESIDENTI               VOTI VALIDI                                GRUPPI                                      VOTI      




1)  S.     VEDOVATO          694                       1) Sinistra e Libertà                               21




2)  L.     BRISCA                   80                        2) Lista Di Pietro                                 110




3)  A.     CAPPAI                      4                      3) Partito Democratico                       507




4)  L.     TORRIANI               47                        4) Rifondazione Com.                           80




5)  M.     GEMELLI                  7                      5) MPA Mov.per le Aut.                  4




6)  D.     SOZZANI           1116                         6) Fiamma Tricolore                             10




7)  G.     BUCCIERO             8                           7) Pensionati                                         18




8)  G.     DE VITO                 73                          8) Democrazia Cristiana                     16




9)  V.     TARDITI                  16                       9) Lega Diritti del Malato             7




10) M.    REDDI                      7                        10) Lega Nord – Bossi                        283




TOTALE Voti Validi         2052                        11) Il Popolo della Libertà                  742  




                                                                            12) Moderati                                 8




                                                                            13) Unione di Centro                             66




SCHEDE BIANCHE                  53                  14) Centro di Libertà                             16




SCHEDE NULLE                      69                  15) Movimento per l’Italia              7




SCHEDE CONTESTATE                                     TOTALE                                 1895




E NON ATTRIBUITE                   0




TOTALE  Voti non Validi        122 








lunedì 8 giugno 2009

ELEZIONI EUROPEE A BORGO TICINO


VOTANTI: TOTALE 2180, MASCHI 1103, FEMMINE 1077


LISTA N.1 Lega Nord-Bossi 291 14,92%    LISTA N.2 Liberal Democratici - MAIE 2 0,10%   LISTA N.3 Il Popolo della Libertà 867 42,40%   LISTA N.4 Vallè e D’Aoste 2 0,10%   LISTA N.5 Partito Comunista dei Lavoratori 14 0,68%    LISTA N.6 Lista Marco Pannella 40 1,96%    LISTA N.7 Casini – Unione di Centro 95 4,65%    LISTA N.8 FN Forza Nuova 9 0,44%    LISTA N.9 Rifondazione Comunista 62 3,03%    LISTA N.10 Di Pietro Italia dei Valori 114 5,57%    LISTA N. 11 Autonomie Libertè Démocratie 4 0,20%    LISTA N. 12 La Destra MPA Pensionati All. Centro 12 0,59%    LISTA N. 13 Sinistra e Libertà 31 1,52%    LISTA N. 14 Partito Democratico 481 23,52%    LISTA N. 15 Fiamma Tricolore 21 1,03%    TOTALE VOTI VALIDI 2045, TOTALE Voti non validi 135


venerdì 5 giugno 2009

GIORNATA ARCHEOLOGICA AL PARCO DEI LAGONI


14 giugno: domenica archeologica a piedi e in MTB


Domenica 14 giugno L'Ente Parchi Lago Maggiore, in collaborazione con la Sovraintendenza Archeologica del Piemonte, presenterà al pubblico i ritrovamenti dell'ultimo scavo archeologico effettuato nel Parco dei Lagoni di Mercurago, che ha portato alla luce un interessante abitato di età romana. La presentazione avverrà presso la Sala Consiliare del Comune di Arona, alle ore 11:30. La visita guidata, a piedi, partirà dalla sede del parco di Via Gattico 6 a Mercurago di Arona alle 14:30 e il rientro è previsto per le ore 17. Sempre domenica 14 giugno l'Ente Parchi organizza, per i più sportivi, una gitain mountain bike lungo l'itinerario storico archeologico"Anno 1862", descritto nel quaderno di viaggio realizzato dall'archeologo Paolo Lampugnani. La gita partirà da Colazza alle 10 e sarà guidata dai Cicloaccompagnatori del Verbano Cusio Ossola che, durante le soste, illustreranno le emergenze naturalistiche e storiche dei luoghi. Il percorso, dopo un iniziale tratto in comune, si sdoppierà per consentire ai partecipanti più allenati di inerpicarsi e ai meno allenati di godere di altri panorami. Rientro previsto per entrambi i gruppi alle ore 18. Le visite guidate sono gratuite, l'iscrizione è obbligatoria. In caso di maltempo la gita in Mountain Bike verrà annullata e gli iscritti contattati dalla segreteria dell'Ente Parchi. Queste iniziative sono parte del programma di eventi aperti al pubblico patrocinati e sponsorizzati dalla Provincia di Novara. Info e iscrizioni: Per iscrizioni alla visita archeologica o al giro in MTB, telefonare agli uffici del parco entro giovedì 11 giugno allo 0322 240 239 o inviare una mail con il proprio nome e recapito a info@parchilagomaggiore.it                                                                                                                                      Parchi del Lago Maggiore Via Gattico 6, Mercurago di Arona (No) Tel: 0322-240.239 Web: www.parchilagomaggiore.it

RICORDO A CHI NON C'E' PIU'

Nelle ultime settimane, alcuni nostri concittadini ci hanno lasciato e noi li vogliamo ricordare così:


MENDICINO ANTONIO


DOTT. LA MANNA SANTO ANTONINO


ANDREA CELEGHIN di soli 25 anni.

mercoledì 3 giugno 2009

IL BORGO N.2 - GIUGNO 2009

E' USCITO DI NUOVO "IL BORGO" E COME VOLEVASI DIMOSTRARE DI TUTTI I FATTI, AVVENUTI IL 28 APRILE 2009, CHE HANNO INTERESSATO IL NOSTRO SINDACO ORLANDO, DUE DIPENDENTI COMUNALI E DUE IMPRENDITORI DI BORGO TICINO C'E' UN SOLO CENNO A PAGINA3. INOLTRE, A PAGINA 10 VIENE DATO LIBERO SPAZIO ALLA LETTERA APERTA DEL SINDACO ORLANDO: E' LO STESSO COMUNICATO STAMPA PUBBLICATO SUL SITO DEL COMUNE DI BORGO TICINO, LEGGERMENTE RIVISTO. LEGGENDO IL BORGO, NESSUNO POTREBBE RISALIRE A QUANTO SUCCESSO IL 28 APRILE 2009: INFATTI, SI PARLA ESCLUSIVAMENTE DELLE PERQUISIZIONI DELLE ABITAZIONI, MA NON SI PARLA DEGLI AVVISI DI GARANZIA E DEI RELATIVI REATI CONTESTATI AGLI STESSI INDAGATI (5 PERSONE), TRA CUI L'ASSOCIAZIONE A DELINQUERE E IL VOTO DI SCAMBIO, ECC.........


QUESTA LA LIBERTA' DI STAMPA E DI CRONACA DEL NOSTRO BORGO, QUESTE SONO LE VERE NOTIZIE?


SE AL POSTO DEL SIG.SINDACO E DI QUALCHE ALTRO PARENTE, CI FOSSE STATA UNA PERSONA DIVERSA, OSSIA UN CONCORRENTE POLITICO O QUELLI CHE LORO CHIAMANO "FASCISTI" O "SFASCISTI", IL TITOLO IN PRIMA PAGINA SAREBBE STATO "INDAGATI A BORGO TICINO", OPPURE "ASSOCIAZIONE A DELINQUERE A BORGO TICINO", OPPURE "VOTO DI SCAMBIO A BORGO TICINO" E "VERGOGNA", E INVECE NO. NULLA DI TUTTO QUESTO E' SUCCESSO. ANZI, IL RISULTATO E' IL NULLA, L'OMERTA' NEL RACCONTARE I FATTI PER NON RENDERE PUBBLICA LA QUESTIONE E FARE IN MODO CHE TUTTO VADA AVANTI SENZA LA MINIMA SCALFITURA.


QUESTA E' LA SINISTRA DI BORGO TICINO O MEGLIO QUELLI CHE ANCORA CREDONO DI ESSERE A SINISTRA, LA VERA MORALITA' ED ETICA DELLA POLITICA ITALIANA.


NELLA RUBRICA "Ci piace e non ci piace" NON COMPAIONO NEANCHE PIU' TANTI INSULTI A BERLUSCONI E NE AVREBBERO AVUTO DA DIRE VISTE LE SUE ESTERNAZIONI CONTRO LA MAGISTRATURA. FORSE, IL FATTO CHE LO STESSO SINDACO ORLANDO ABBIA AVUTO LO STESSO ATTEGGIAMENTO NEI CONFRONTI DELLE FORZE DELL'ORDINE HA BLOCCATO LA REDAZIONE DAL CRITICARE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.


IN RISPOSTA ALLA LETTERA APERTA DEL SINDACO, SFOGO POLITICO CONTRO LA MINORANZA CONSILIARE CON TERMINI DEL TUTTO CENSURABILI E CHE CERTO NON SI ADDICONO AD UN SINDACO,  CONCLUDIAMO LA PRESENTAZIONE DEL NUOVO NUMERO DE "IL BORGO", CON LE PAROLE DI DARIO FRANCESCHINI "SEGRETARIO DEL PARTITO DEMOCRATICO".


"DA CHE MONDO E MONDO, L'OPPOSIZIONE HA SI IL DOVERE DI GOVERNARE ASSIEME ALLA MAGGIORANZA, MA HA SOPRATTUTTO IL DOVERE DI CONTROLLARE L'OPERATO DELLA STESSA. E NOI NON CI FERMEREMO"


CARA REDAZIONE DE IL BORGO, SAPETE CHI E' DARIO FRANCESCHINI?

giovedì 28 maggio 2009

RISPOSTA ALL'UTENTE ANONIMO- "LE OPERE DEL SINDACO ORLANDO"

Pubblichiamo la risposta ad un commento lasciato da un utente anonimo che ha partecipato a varie discussioni sul blog in merito alle opere fatte dal sindaco ORLANO. Per poter rispondere ci siamo informati sia consultando le delibere di giunta comunale sia ponendo alcuni quesiti alla minoranza consigliare tramite il loro sito web www.borgoticino.info, che così ci risponde.

Il commento dell’utente anonimo è:

#51                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           25 Maggio 2009 - 22:16

cosa ha fatto il sindaco?

pavè,asilo,scuole medie rifatte,opera pia volpi,carceri in fase di ristrutturazione,area mercato,semafori,marciapiedi,la chiesa con l'ausilio della parrocchia,sistemazione della via valle e dei passaggi pubblici,centri sociali con ricoveri e appartamenti bisognosi e anziani,pannelli solari ecc ecc..CHI CAZZO LE HA FATTE STE ROBE?!IL CELESIA?!

NOOOOOOOOOOOOOOOOO

La nostra risposta è:

Prima di tutto, vogliamo invitare il commentatore ad informarsi bene prima di scrivere e, soprattutto, a non credere soltanto alle cose che gli vengono dette da una sola parte politica. Infatti, sono numerosi i commenti e le dichiarazioni lasciate sull’amministrazione Celesia o Orlando che evidenziano come la popolazione borgoticinese si interessi poco della vita politica del proprio paese, preferendo seguire le voci di alcuni o di altri senza informarsi correttamente.

Torniamo alla questione sollevata dall’utente anonimo.

In merito all’elenco delle opere fatte dall’amministrazione Orlando, Le rispondiamo in questo modo:

1)      PAVE’: L’amministrazione Orlando in 8 anni ha pavimentato la Piazza Martiri, la Piazza Roma con Santa Caterina e Via Olmo. Ha utilizzato il pavè ossia il porfido a cubetti “cementato”. L’uso del porfido o degli autobloccanti (da lei criticati) fatta dall’amministrazione Celesia sono semplicemente scelte: entrambi hanno pregi e difetti ed entrambi necessitano di manutenzione. In ogni caso, la manutenzione del porfido è molto più impegnativa e costosa di quella degli autobloccanti. Se il comune effettuasse le dovute manutenzioni stia pur certo che gli autobloccanti non salterebbero come scrive lei. Rimane il dubbio, anche se molto fondato, che buona parte di queste opere sia stata fatta grazie ai contributi a fondo perso della REGIONE PIEMONTE elargiti per la separazione delle reti fognarie, dati al CONSORZIO ACQUE REFLUE.

2)      ASILO: quale asilo? O meglio, si intende la scuola materna o l’asilo nido? Se parliamo della scuola materna, allora l’intervento è stato realizzato grazie al lascito della sig.ra Natalia Zanotti (pari a circa un milione di euro) non al comune, ma all’ente scuola materna che ha realizzato direttamente l’intervento. Il comune ha concesso esclusivamente l’uso del terreno già da sempre utilizzato dalla scuola materna stessa. Gli unici interventi programmati (centrali termiche, messa in sicurezza dell’immobile, ecc.) erano stati progettati e messi in bilancio dalle amministrazioni  precedenti (CHINELLO  E CELESIA). Durante l’amministrazione ORLANDO, l’unica opera realizzata è stata: ridurre il parco della scuola materna per allargare la via san Giuseppe. Se parliamo dell’asilo nido, invece, l’ampliamento è stato realizzato da un’impresa edile (legata alla maggioranza consigliare) in cambio di oneri di urbanizzazione mai versati e mai incassati per sviste dell’amministrazione ORLANDO. Questa opera non è stata fatta dal comune, ma da un privato. L’amministrazione CELESIA, invece, ha rifatto tutto l’impianto di riscaldamento, la centrale termica e tutte le nuove pavimentazioni.

3)      Scuole medie rifatte: manutenzione ordinaria e straordinaria che periodicamente deve essere fatta negli edifici pubblici (tetto in eternit, verniciature esterne).

4)      Ex-Opera pia volpi: l’immobile, nato per essere destinato ad attività sociali, ora è diventato un condominio, in cambio devono essere realizzati i minialloggi. La ristrutturazione è stata possibile grazie alla legge “bassanini bis” che ha concesso la possibilità agli enti pubblici di alienare gli immobili di proprietà: legge entrata in vigore appena prima che si insediasse l’amministrazione Orlando.  

Per poter alienare l’immobile ex-Opera Pia Volpi, l’amministrazione ORLANDO dichiarò che nella provincia di Novara le strutture residenziali per anziani coprivano già ampiamente le richieste. Per non fare sprechi di denaro, la maggioranza scelse di farsi costruire in cambio 8 minialloggi. ABBIAMO GIA’ VISTO IL REGOLAMENTO, VEDREMO I RISULTATI. L’amministrazione Celesia non avrebbe potuto vendere tale immobile a privati, ma solo darlo in concessione, così come stava già facendo per realizzare una residenza per anziani, che avrebbe ospitato più di 50 persone. Ad oggi, dopo 7 anni, però, i minialloggi previsti non sono ancora stati terminati, mentre l’ex-Opera Pia Volpi è già utilizzata da due anni.

5)      Carceri in fase di ristrutturazione: anche in questo caso, l’amministrazione ORLANDO ha venduto la proprietà comunale ad un’impresa edile in cambio di una nuova sala consigliare e una nuova pinacoteca, oltre a parcheggi interrati per i mezzi comunali, come stabilito dall’unica convenzione portata in consiglio comunale. La ristrutturazione degli ex-carceri iniziata tra il 2004 e il 2005 è tuttora sospesa a causa dell’intervento della Sopraintendenza regionale ai beni ambientali e culturali e, non solo, per presunte violazioni sia amministrative che urbanistiche. Ad oggi, l’immobile risulta di proprietà dell’impresa edile senza che il comune abbia avuto in cambio la pinacoteca, la sala consigliare e i parcheggi: la parte dell’edificio da adibire a pinacoteca e sala consigliare è crollata durante gli scavi. Il piano interrato, adibito a parcheggi,  non è stato realizzato, ed ad oggi la convenzione (in sanatoria) non è più tornata in consiglio comunale. I lavori, a quanto pare, resteranno fermi per un bel po’ di tempo sia per l’intervento della magistratura sia per le difficoltà economiche in cui si trova l’impresa proprietaria. CELESIA SOSTIENE: “come dichiarato dal segretario comunale nell’incontro del 18 maggio 2009, che è quanto mai strano che il comune non si sia ancora costituito parte lesa nella causa di concordato fallimentare dell’impresa proprietaria”

6)      Area mercato: il primo progetto dell’area mercato è stato redatto dall’amministrazione Chinello (terminata nel 1997), quindi, prima ancora dell’amministrazione Celesia, che lo aveva portato avanti. L’amministrazione Orlando ha eseguito l’opera, nata con una spesa preventiva di circa 500.000.000 lire, portando l’importo ultimo dei lavori pari a circa 630.000mila euro più le spese legali sostenute per il contenzioso con l’architetto progettista (è stato speso più del doppio preventivato dal Chinello). Sono stati spesi tutti questi soldi per realizzare un parcheggio che viene adibito ad area mercato circa due volte al mese e nel quale vengono parcheggiate al massimo 10 auto al giorno.

7)      Semafori: opera realizzata dall’amministrazione Orlando grazie al fatto che solo dal luglio 2007 il tratto di statale n.32 è diventato di competenza comunale. L’amministrazione CELESIA (1997-2001) aveva richiesto all’ANAS di realizzare due semafori, uno dove è stato realizzato quello ora esistente, l’altro doveva essere posto all’incrocio con la via cimitero. Per ben due volte, gli ispettori dell’ANAS, venuti da Roma, avevano negato il permesso.

8)      Marciapiedi: se ci si riferisce ai marciapiedi di via Zanotti, facciamo presente che tutti quelli, realizzati sul lato destro in direzione Novara, non sono conformi alle normative vigenti. I soldi comunali sono stati spesi nella realizzazioni di opere inutilizzabili dalla maggior parte della popolazione. Se, invece, ci si riferisce anche ai vari transennamenti fissi in guisa o tubolare, chiediamo all’utente #50 e #51, se, secondo lui, anche qui sono state rispettate le norme imposte dalla legge.

9)      La chiesa con l’ausilio della parrocchia: se si intende la chiesa parrocchiale, la ristrutturazione della stessa e del sagrato è stata realizzata dalla Parrocchia con un contributo minimo da parte del comune che riguardava esclusivamente l’orologio, il campanile e il muraglione esterno. Quindi, in ogni caso questa non rientra nelle opere eseguite dal comune, in quanto trattasi di piccoli contributi a interventi privati. Se si intende la chiesetta di Lazzaretto, la stessa è stata realizzata sempre grazie al contributo dei privati e alla beneficenza.

10) Sistemazione della via valle e dei passaggi pubblici: Essendo la via Valle, in data odierna, una delle strade meno agibili di Borgo Ticino, preferiremmo stendere un velo pietoso e non fare nessun commento. Una cosa è certa, l’unica opera realizzata è la separazione delle reti fognarie ed il ridicolo tentativo di regolamentazione della viabilità della stessa via.

11) Centri sociali e appartamenti bisognosi e anziani: Ci viene in mente il centro anziani di via Valle, i cui fondi per la realizzazione erano stati messi in bilancio dall’amministrazione Celesia per realizzare il centro anziani + appartamenti temporanei di prima accoglienza. L’amministrazione ORLANDO ha, poi, realizzato il centro anziani senza prende in considerazione le barriere architettoniche, come da legge,  ed gli appartamenti sono divenuti di “ad uso esclusivo” di alcuni personaggi in maniera totalmente gratuita, senza che il servizio sociale attui  programmi di recupero delle famiglie. Anche in questo caso, l’amministrazione Orlando ha eseguito un’opera già preventivata da un’altra amministrazione. Sul lato di via Valle, per la terza volta si è formata una grande crepa e ad oggi non è stato fatto nessun intervento.

12) Pannelli solari: opera realizzata dall’amministrazione Orlando in 8 anni. Stiamo aspettando i risultati economici ottenuti dall’intervento.

13) Ecc…..: all’utente anonimo, continui nel suo elenco e noi risponderemo.

mercoledì 27 maggio 2009

CARA WWW.NOVARAMISSIO.IT

DOPO AVER EVIDENZIATO COME NEGLI ULTIMI ANNI , L'AMMINISTRAZIONE ORLANDO AVESSE ELARGITO CONTRIBUTI AL CENTRO DIOCESIANO DI NOVARA NEL CUI ESECUTIVO ERA PRESENTE LA MOGLIE DEL SINDACO, CONTRIBUTI ELARGITI ANCHE QUEST'ANNO PER UN IMPORTO DI CIRCA 12.000EURO E DOPO AVER SEGNALATO NEL POST "IL BORGO" DEL 1 MARZO 2009 COME IL NOME DELLA MOGLIE DEL SINDACO FOSSE SCOMPARSO DALL'ELENCO DEI MEMBRI DELL'ESECUTIVO, OGGI NOTIAMO CON PIACERE CHE IL NOME DELLA MOGLIE DEL SINDACO E' RICOMPARSO AL SUO POSTO ED E' VISIONABILE ALLA PAGINA http://www.novaramissio.it/chisiamo1.html. INOLTRE, ABBIAMO SCOPERTO CON PIACERE CHE IL SIG. MAURIZIO BARBERO FA PARTE DELLA COMMISSIONE DIOCESANA GIUSTIZIA E PACE, COMMISSIONE CHE FA CAPO ALL'UFFICIO DELLA PASTORALE DEL LAVORO LA CUI SEGRETERIA OPERATIVA E' AFFIDATA ALLA SIG.RA SGARABOTTOLO CLAUDIA http://www.novaramissio.it/Fot%20Pastorlav/ChiSiamo.html.

lunedì 25 maggio 2009

COMUNICATI STAMPA: SINDACO E MINORANZA CONSIGLIARE

Da una lettura più attenta del comunicato del sindaco ORLANDO GIOVANNI e dalla risposta della minoranza consigliare del gruppo "Borgo Ticino Domani", abbiamo notato alcune sfumature che qui vogliamo sottolineare.

Il sindaco ORLANDO dichiara che,pur avendo ricevuto "innumerevoli" esposti, egli non è mai stato rinviato a giudizio. Allora le domande che poniamo al nostro sindaco sono:

SE LEI NON E' MAI STATO RINVIATO IN GIUDIZIO VUOLE DIRE CHE ALMENO IN TRIBUNALE C'E' ANDATO E CHE FORSE HA AVUTO MODO DI LEGGERE LE ACCUSE CHE LE VENIVANO MOSSE E DA QUALI ESPOSTI AVESSERO AVUTO ORIGINE?

SE COSI' E', PERCHE' LEI PARLA DI ESPOSTI ANONIMI IN CONTINUAZIONE?

SE LEI NON E' MAI STATO RINVIATO A GIUDIZIO, PERCHE' NON RILASCIA DICHIARAZIONI IN MERITO A TUTTI QUESTI ESPOSTI E QUESTI "NON RINVII A GIUDIZIO"?

PERCHE' NON COMPARE NESSUNA DELIBERA DI GIUNTA IN MERITO AL RIMBORSO DELLE SPESE LEGALI A FRONTE DEL SUO NON RINVIO A GIUDIZIO?
Se non erriamo qualche anno fa, venne pubblicata una delibera con la quale Le venivano rimborsate le spese legali. ORA, INVECE, CHE COSA STA SUCCEDENDO?

ABBIAMO LA NETTA SENSAZIONE CHE LEI VOGLIA RACCONTARCI LA STORIELLA DELLA BUONA NOTTE CON IL LIETO FINE PER FARCI ADDORMENTARE.

LA INVITIAMO, PERTANTO, AD AVERE PIU' RISPETTO PER I SUOI INTERLOCUTORI VISTO CHE TUTTI CI CONSIDERIAMO DOTATI DI INTELLETTO.

LA INVITIAMO, PERTANTO, A FORNIRCI LE INFORMAZIONI VERITERIE "DOCUMENTATE" IN MODO DA CONVALIDARE LE SUE DICHIARAZIONI.

SE COSI' NON FOSSE AVREMMO LA SENSAZIONE CHE LEI VOGLIA FARE SOLO LA VITTIMA AGLI OCCHI DEI SUOI ELETTORI!!!

IL GOLF - REDDITO PROCAPITE

Pubblichiamo il commento che ci è stato inviato da un utente anonimo in merito ad un articolo comparso su LA STAMPA qualche settimana fa, che noi avevamo sottovalutato. Ma come ci fa notare l'utente anonimo, sono molte le considerazioni che si possono fare in merito all'argomento trattato soprattutto per quanto riguarda la realtà borgoticinese.


Come giocatore di golf raccomando al sindaco un match. Sono sicuro che il Castel Conturbia golf di Agrate Conturbia ci fornirà le buche-complimentary e la televisione. Sono sicuro che il suo handicap è minore del mio nel golf ..................never mind nel resto è più intelligente del sottoscritto : lui è sindaco, io un povero Borgoticinese .



Tratto da "La Stampa"

Considerazione sui redditi dei residenti nei Comuni della provincia di Novara ed elaborazione, in base alla popolazione, del reddito disponibile pro capite. A guidare la graduatoria della ricchezza degli 88 Comuni del Novarese è il capoluogo: a Novara i residenti hanno un reddito pro capite di 22.103 euro. Al secondo posto si colloca Agrate Conturbia, con 21.851 euro per abitante, seguito da Bogogno, con 21.763 euro. Sia Agrate che Bogogno sono sede di due grandi impianti da golf e questo elemento, come confermano anche gli amministratori comunali, ha giocato un ruolo
determinante nell’aumento della ricchezza. Quarta posizione per Arona, con 21.698 euro, seguita da Borgomanero, con 21.489. Nelle prime posizioni figurano anche altre località del «distretto dei rubinetti», come Gozzano (20.912 euro), Pella (20.671) e San Maurizio d’Opaglio (20.428). Tra i Comuni con oltre 20 mila euro di reddito pro capite compaiono anche Briga Novarese (20.189), Ghemme (20.401, Meina (20.016), Romagnano Sesia (20.322). I Comuni più «poveri» sono Divignano con 16.116 euro pro capite, Vinzaglio (16.612), Castellazzo Novarese (16.922), Recetto (17.174), Vespolate (17.198), Borgo Ticino (17.206). Massimo Giordano, sindaco di Novara, quindi della località più «ricca», va molto cauto: «Le statistiche vanno sempre prese con le molle. Fa piacere che Novara abbia il reddito pro capite più elevato - commenta il sindaco - ma resto dell’idea che in questo momento la crisi si avverte anche qui e bisogna moltiplicare le occasioni di lavoro ed avere attenzione per chi è in difficoltà». Anna Tinvella, sindaco di Borgomanero, apprezza anche un altro dato della ricerca, che ha suddiviso la regione in sistemi territoriali, cioè in aree economiche omogenee, e tra le prime cinque c’è anche Borgomanero, l’unica città non capoluogo di provincia ad avere un risultato così importante: «E’ un’area di 100 mila persone che ormai condividono servizi, infra strutture, e dispongono di un certo benessere, con Borgomanero che è diventato capofila sotto il profilo economico e dei servizi». Il vicesindaco di Agrate Conturbia, Paola Sacco, docente all’Università Cattolica alla facoltà di Economia, sottolinea l’importanza dell’impianto da golf per il paese: «Intanto costituisce una fonte di posti di lavoro, in secondo luogo vi risiedono anche delle persone sicuramente molto benestanti, e
questo fa lievitare il reddito.   

Il signor Orlando   pensa solo  alla "Giungla di Asfalto. Borgoticinesi è il nostro compito di fermare il signor Orlando con la sua pazzia e volontà di distruggere BORGO TICINO. Quando il signor Orlando dovrà rendere conto alla giustizia Italiana sarò il primo a testimoniare.

giovedì 21 maggio 2009

MINORANZA CONSIGLIARE-COMUNICATO STAMPA

Pubblichiamo la risposta al comunicato stampa del sindaco ORLANDO inviataci dalla minoranza consigliare del gruppo "BorgoTicino Domani"

Risposta al Comunicato Stampa del Sig. Giovanni Orlando

Ancora una volta il Sig. Giovanni Orlando è riuscito a dare il meglio di sé utilizzando, tra l’altro in modo scorretto, il sito ufficiale del Comune di Borgo Ticino, facendone un uso politico, per attaccare la minoranza consigliare.Nel comunicato stampa il Sig. Giovanni Orlando parla di innumerevoli esposti, fatti dalle minoranze che si sono succedute, che si sono sempre conclusi con l’archiviazione da parte della magistratura;  quindi come possono essere loro la causa di quanto è successo?E’ opportuno forse ricordare che il primo esposto della recente vita politica di Borgo Ticino venne presentato nell’anno 1999 dai Sigg. Buschini Roberto e Nereo Turato, attuali assessore e consigliere di maggioranza, inaugurando questo nuovo modo di fare politica, contro gli assessori dell’allora maggioranza Raffaele Briacca e Monia Stranges.L’esposto finì in tribunale ma con un proscioglimento sia per Monia Stranges, per non aver commesso il fatto, sia per Raffaele Briacca, perché il fatto non costituiva reato.Abbiamo da sempre contestato il modo arrogante di fare politica del Sig. Orlando, arroganza che vogliamo evidenziare nel fatto che:

-         Si è candidato come sindaco ricoprendo ancora la carica di Presidente del Consorzio Acque Reflue, percependo contemporaneamente due stipendi per incarichi incompatibili tra di loro;

-         Ha ricoperto illegittimamente per sette anni la carica di Presidente della Commissione Edilizia;

-         Non ha più convocato le commissioni preconsiliari di bilancio ed urbanistica e quelle dei capigruppo;

-          Ha estromesso la minoranza dall’Ente amministrazione scuola materna;

-          Ha, prima estromesso la minoranza dalla Commissione edilizia comunale e, successivamente, una volta che la stessa, a fatica, è poi riuscita ad ottenere di essere rappresentata, ha cercato di sollevare dall’incarico il membro da questa proposto; operazione fallita grazie ad un ricorso al TAR promosso dallo stesso tecnico;

-          Ha censurato in Consiglio comunale un consigliere di minoranza in seguito ad un normale scambio di opinioni;

-          Non consente ai consiglieri di minoranza la visione integrale degli atti delle commissioni comunali;

-          Non inserisce all’Ordine del giorno del Consiglio Comunale i punti richiesti dalla minoranza;

-         Approva e fa approvare punti all’ordine del Giorno privi della documentazione necessaria per valutarne la legittimità;

-          Ha iniziato a convocare i consigli comunali in orari, che per la minoranza, rimangono lavorativi (ore 18,30).

 

Questo è il modo con cui Orlando intende far confrontare maggioranza e minoranza per discutere i problemi del paese. Su questi argomenti sono stati fatti due esposti da parte dell’attuale minoranza, esposti dettagliati e sottoscritti, non anonimi e generici come sostenuto nel comunicato stampa. Ma siamo proprio sicuri che sia tutto questo ad avere determinato un intervento di tale portata da parte delle forze dell’Ordine? Da quasi otto anni siamo in balia di pratiche urbanistiche, quanto meno discutibili, che vengono regolarmente approvate senza tener conto delle osservazioni presentate dalla minoranza e senza che le stesse abbiano mai suscitato alcun dubbio in chi alzava la mano in Consiglio Comunale. E’ paradossale che il Sig. Orlando parli ora di qualche errore fatto in buona fede, dopo che agli atti comunali sono presenti tutte le nostre dichiarazioni di voto, giustificandosi tirando in ballo una normativa in continuo cambiamento e quindi con la conseguente difficoltà di aggiornamento.

Possibile che non ci siano Enti superiori in grado di risolvere i dubbi ed i problemi di interpretazione delle normative? E qui rientra in gioco l’arroganza nel volere a tutti i costi dimostrare la propria infallibilità.

E’ dunque questo il problema?

Qualcuno ora, al di fuori dell’ambito comunale, dovrà valutare e, forse, mettere in dubbio questa infallibilità.Ma anche tutto ciò, qualche errore amministrativo, di procedura o quant’altro, può trovare giustificazione in un intervento così massiccio delle forze dell’Ordine?O forse tutto questo non c’entra nulla con quanto è successo?Il comunicato stampa parla di accuse infamanti senza che le stesse vengano citate e dalle dichiarazioni a mezzo stampa il Sig. Orlando parla di una minoranza “sfascista”. E’ mai possibile che una minoranza, che ha come unico obiettivo quello del rispetto dei regolamenti e della legge, possa oggi essere definita in questo modo in una nazione dove, fino a prova contraria, esiste ancora la democrazia? E’ mai possibile che l’esprimere voto contrario in Consiglio Comunale od in Commissione Edilizia possa costituire un’accusa infamante per l’Amministrazione?

Ognuno è libero di credere e pensare quello che vuole. Quello che pensiamo noi è che la credibilità dell’Amministrazione Comunale possa essere rilanciata solo passando attraverso le dimissioni del Sig. Orlando. Pensiamo anche che queste dimissioni, molto probabilmente, non ci saranno, per cui la minoranza continuerà ad esercitare, come ha sempre fatto, la sua funzione di controllo sull’attività amministrativa comunale.

LA MINORANZA DEL GRUPPO “BORGOTICINO DOMANI”

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace