giovedì 24 dicembre 2009

E' imminente una grave violazione della legge sul benessere animale ad opera dell'amministrazione comunale!

PUBBLICHIAMO LA LETTERA CHE CI HA INVIATO IL GRUPPO DELL'ASSOCIAZIONE CANILE RIFUGIO PAQUITO DI FONTANETO D'AGOGNA SULLA PROBABILE IMMINENTE VIOLAZIONE DELLA LEGGE SUL BENESSERE ANIMALE AD OPERA DI VARIE AMMINISTRAZIONI.

"Buongiorno,

Vi scriviamo per sottoporvi il caso del probabile trasferimento di cani custoditi presso il canile rifugio Paquito di Fontaneto d'Agogna (che noi rappresentiamo per delega del Presidente - www.canilerifugiopaquito.com) verso altre strutture che in questo periodo fanno "i saldi". Il trasferimento è in procinto di essere attuato da parte di una serie di comuni tra cui, in qualità di capofila, quello di Borgo Ticino.

Il trasferimento in questione riguarda potenzialmente circa 60 animali, alcuni con problemi comportamentali, altri con problemi fisici: tutti accuditi in modo trasparente dal personale del canile e dai volontari che, opportunamente formati da tecnici specializzati, ivi operano.

Portiamo alla Vostra attenzione questo problema poiché la decisione di trasferire gli animali verso altre strutture potrebbe essere imminente e motivata soltanto da aspetti puramente economici che, quantificati, si traducono in un risparmio per le amministrazioni comunali di poche decine di euro all'anno a cane. Sì, avete capito bene, poche decine di euro all'anno sono il risparmio che verrebbe dalla piena violazione della Legge sul benessere degli animali. Che sia una violazione ne siamo consapevoli ma non siamo solo noi a dirlo: è il Senato della Repubblica.

Qui (http://www.animalieanimali.it/ln_articolo.asp?serie=203&novita=45661) trovate riassunto il parere del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali incluso in un intervento della senatrice Poretti che richiama le amministrazioni a farsi carico delle proprie responsabilità quando si stia parlando di trasferimenti di esseri viventi da un canile all'altro per motivi puramente amministrativi.

Vogliamo quindi informarvi che l'amministrazione del comune di Borgo Ticino in primis sta procedendo esattamente nella stessa direzione descritta nell'interpellanza cercando di trarre un misero risparmio a un prezzo che noi reputiamo troppo elevato.

Gli animali di cui stiamo parlando

-hanno in alcuni casi problemi fisici e comportamentali anche gravi.

-altri hanno impiegato settimane prima di trovare il coraggio di uscire dal loro box e iniziare qualche timido approccio con i volontari. e adesso hanno BISOGNO di quella interazione che i volontari stessi, con settimane di lavoro sono riusciti a creare.

-alcuni sono anziani e hanno trovato i loro riferimenti e le loro routine e desso hanno BISOGNO di quei riferimenti.

-alcuni sono inseriti in progetti di training per favorirne l'affido e farli tornare presto in una famiglia e hanno BISOGNO di questo lavoro continuo.

-TUTTI hanno nel luogo e nelle persone con cui positivamente interagiscono quotidianamente, dei riferimenti importanti che non possono perdere pena un crollo della loro stabilità psicofisica.

Da parte nostra abbiamo fatto il possibile per non arrivare a questo punto tenendo presente anche i contenuti della nuova Legge regionale 27:

-abbiamo ridotto al minimo sostenibile il costo delle diarie

-abbiamo offerto, avendo le competenze necessarie per farlo, nuovi servizi per i comuni che avvantaggerebbero i cittadini (consulenza comportamentale, serate di comunicazione, progetti nelle scuole e tanto altro ancora)

-abbiamo eliminato le quote fisse

-decine di volontari si spaccano la schiena tutti i giorni per promuovere gli affidi e preparare i cani (per ridurre i costi nell'unico modo davvero possibile: facendo uscire i cani dal canile per tornare in una famiglia)

-abbiamo incontrato CENTINAIA di persone per sensibilizzare al rapporto con gli animali e ridurre il problema degli abbandoni alla radice

-abbiamo formato 40 volontari per portare avanti tutte queste iniziative

-ci siamo messi a disposizione per fare ancora di più

Adesso non sappiamo davvero più cosa fare per evitare questo maltrattamento agli animali.

Ci rivolgiamo a Voi perché ci aiutiate a salvaguardare il benessere psicofisico degli animali al fine di evitarne il trasferimento. Purtroppo le condizioni economiche richieste non sono da noi sostenibili ma Vi certifichiamo che lo scostamento tariffario è dell'ordine dell'11%. Inoltre vi invitiamo a venire a toccare con mano la qualità della vita dei cani ospitati presso la nostra struttura nonché il lavoro e la preparazione del volontariato che opera nella struttura stessa con la finalità unica di creare le condizioni per affidi consapevoli e un clima sempre più rivolto all'idea di "parco canile" che la stessa ASL identifica come punto di arrivo per i canili moderni e che noi stiamo lavorando per realizzare.

Vi chiediamo di dare voce a chi non ne ha perché il trasferimento di quegli animali non solo è antietico ma soprattutto, volendo ragionare con le logiche di bilancio, del tutto ingiustificato. Borgo Ticino ha 9 cani nella nostra struttura, il risparmio che avrebbe trasferendoli è di circa 90 euro a cane all'anno per un totale di 900 euro: non bastano nemmeno per far fare un giro del paese allo spazzaneve.

Colgo l'occasione per porgere i migliori saluti e rimaniamo a Vostra disposizione per ogni chiarimento in merito.

Fausto Vighi

Elisa Lucca

Simona Visconti

Giuseppe Luscia

con delega del Presidente dell'associazione Canile Rifugio Paquito, dott. Alberto Bianchi Crema"

venerdì 18 dicembre 2009

E' USCITO IL NUOVO NUMERO DE "IL BORGO"

EVITIAMO DI COMMENTARE I CONTENUTI DE "IL BORGO", l'ennesimo foglio pubblicitario del partito democratico di Borgo Ticino: stessi contenuti, stessi pensieri, stesse lodi, stessi rimproveri, insomma nulla di nuovo.

MA NOI ABBIAMO LA CHICCA PER DESCRIVERE E RENDERE PUBBLICA LA DOPPIA FACCIA DELLA POLITICA BORGOTICINESE.

CI RIFERIAMO ALLA PIU' AMATA RUBRICA "CI PIACE" E "NON CI PIACE" di questo nuovo numero di dicembre.

Il "NON CI PIACE" che ora citeremo, dimostra come la politica, non solo locale,  sia veramente priva di qualsiasi morale, dove l'interesse privato riesce sempre a soffocare l'interesse comune e pubblico e come le notizie vengano sempre e continuamente modificate a proprio piacimento.

Con queste parole ci vogliamo difendere anche da coloro che nei commenti più recenti ci hanno accusato di dire le "mezze verità" per i nostri interessi.

Non siamo riusciti a capire il motivo di queste accuse, visto che noi non facciamo altro che documentare quello che scriviamo: non ci inventiamo nulla. Spetta poi alla gente accettare ciò che documentiamo rispetto alle voci che chi governa mette in giro per "assopire" gli animi.

ED ECCO LA CHICCA (6° capoverso della rubrica):

"NON CI PIACE CHE IL SOTTOSEGRETARIO CONSENTINO, NONOSTANTE SIA STATO INDAGATO PER MAFIA, CONTINUI AD OCCUPARE IL SUO POSTO A CAPO DEL CIPE"

MA NON VI VERGOGNATE..........................

AVRESTE DOVUTO SCRIVERE:

"
NON CI PIACE CHE IL SINDACO ORLANDO, NONOSTANTE SIA INDAGATO PER ASSOCIAZIONE A DELINQUERE INSIEME AL TECNICO COMUNALE, AL CAPO DEI VIGILI, AD UN CONSIGLIERE COMUNALE ED UN'IMPRENDITRICE, CONTINUI A RICOPRIRE LA SUA CARICA DI SINDACO"

CHE FACCIA TOSTA..........E POI CI VOLETE INFINOCCHIARE CON LA LETTERA DEL CALENDARIO............................................

lunedì 14 dicembre 2009

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE

GRAZIE PER LE LUCI DI NATALE



In via Vittorio Emanuele II sono state posizionate le luci di Natale.

Grazie

sabato 12 dicembre 2009

ALBERO DI NATALE

MARTEDì 15 DICEMBRE ALLE ORE 9.00, UN GRUPPO DI VOLONTARI SI DEDICHERA' AD ADDOBBARE L'ALBERO DI NATALE IN PIAZZA MARTIRI.



venerdì 11 dicembre 2009

TRADIZIONI SEPPELLITE (1) - ENALCACCIA

IN RISPOSTA ALL'UTENTE CHE HA PROPOSTO AD UN ALTRO COMMENTATORE DI ANDARE A FARE UN GIRO ALL'ENALCACCIA DI BORGO TICINO PER VEDERE DOVE E A CHI SONO FINITI I 300EURO DI CONTRIBUTO DATO DALLA GIUNTA ORLANDO, PUBBLICHIAMO STRALCIO DELLA'RTICOLO COMPARSO SU "NOVARAOGGI" IL 15/05/2009 CHE DICE:



enalcaccia

NON E' CHE ORA IL SINDACO SI VOGLIA FAR PASSARE PER ANIMALISTA?

E' MAI POSSIBILE CHE NESSUN FONDO SIA DEVOLUTO SE NON VI E' LA COMPARTECIPAZIONE O DI UN SUO FAMILIARE O DI UN CONSIGLIERE COMUNALE?

VEDI IN QUESTO CASO ANTONIO LAMORTE........(segretario o presidente della sezione locale della ENALCACCIA di Borgo Ticino)



INTANTO IL NOSTRO PAESE E L'INTERA COMUNITA' NON RIESCE AD AVERE UNA LUMINARIA PER LE FESTE DI NATALE.



IERI, PERO', E' ARRIVATO L'ALBERO TANTO ATTESO E TANTO AMATO!!!

VI INVITIAMO A FARE UN BREVE, MA INTENSO PELLEGRINAGGIO PER ADORARE E ODORARE IL NOSTRO ALBERO DI NATALE: OGGI ANCORA SENZA PALLE ILLUMINATE.

SPERIAMO CHE SI ACCENDANO PRIMA DI NATALE.

lunedì 7 dicembre 2009

TRADIZIONI SEPPELLITE

Questa giornata uggiosa, grigia e malinconica ha reso Borgo Ticino ancor più spento e vuoto.

Ma dove sono finite le tradizioni, i ricordi, i festeggiamenti per l'arrivo del Natale? Si è vero, domani ci sarà il mercatino di Natale, ma tutto finsice lì. No, fortunatamente qualcuno sta organizzando il presepe vivente e i festeggiamenti per i bambini per la vigilia di Natale.

Ma noi vorremmo di più.....................

Noi vorremmo gli addobbi e le luci per il paese, vorremmo vedere per le strade la festa, sentire nell'aria il profumo della festa e, invece, niente.

Possiamo solo ringraziare qualche negoziante, quei pochi rimasti, che pensano da soli ad addobbare le loro vetrine e qualche piccolo angolo delle vie comunali.

Forse è ancora presto, vedremo che cosa farà questa amministrazione grigia.

Basta uscire dal nostro comune per vedere i paesi limitrofi addobbati, luminosi e luccicanti... è un piacere per gli occhi e un pò per tutti, ma qui niente, qui pensiamo solo a costruire, a demolire per costruire e non certo per costruire qualcosa di bello o di utile. Ormai dalle elezioni del 2006, questa amministrazione è rimasta nel suo "brodo", in quanto dopo aver dato solo spazio all'edilizia, non ci ha dato nient'altro. E' possibile che nessun borgoticinesi si sia accorto di questo? E' possibile che nessuno si renda conto che sono ormai anni che questa amministrazione non sta facendo nulla per il paese?

Non abbiamo neanche più una festa patronale, lo stesso nostro parroco sembra essersene dimenticato; oramai la festa dell'unità, prima, e la festa della vergine della quercia hanno sostituito la nostra festa patronale.

Così facendo ci hanno tolto tutto, ma qualcuno, ogni tanto nei suoi pensieri, è capace di pensare a Borgo Ticino, o qui i calabresi pensano ai calabresi, i piemontesi ai piemontesi, i rossi ai rossi, i neri ai neri e chi comanda pensa solo a se stesso?

Tutti sono bravi a chiedere ai cittadini di fare qualcosa, ma chi ha i soldi per decidere, per investire, per regalare le luci per il paese, non siamo noi. C'è qualcuno che è stato eletto per questo.......

Potremmo proporre un referendum e chiedere: "volete abolire l'uso dell'auto comunale al sindaco in modo tale che la benzina/gasolio risparmiata/risparmiato possa essere usato per abbellire in nostro paese o almeno quello che ne rimane?"

Il nostro voto sarebbe sicuramente "Sì" anche perchè siamo stufi di vedere il nostro sindaco in giro con l'auto comunale anche per andare a bere il caffè sula statale. Siamo già costretti a mantenere 5 assessori e un sindaco; che adesso dobbiamo pagargli anche la benzina/gasolio per andare a bere il caffè ci sembra un pò troppo!!!

Già per 5 anni abbiamo mantenuto la Caritas di Novara con elargizioni varie e ora questo: CI SEMBRA TROPPO!!!

Caro Sindaco, pensi alla sua salute, non beva più caffè e compri le nuovi luci per Natale per rendere "umano" questo paese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Rubriche

Il Cittadino Informa

Ci Piace e Non Ci Piace